Sopravvivere al caldo (e non perdere la dignità)

Non è che fa caldo: è che hanno aperto una succursale dell’inferno qui in Italia. Ho iniziato una convivenza simbiotica con il condizionatore, ma appena sono costretta ad uscire dalla mia glaciale isola felice, muoio. Io soffro il caldo già a maggio quando si superano i 25°, ora ne fanno 40 e sembra di vivere dentro un altoforno.

L’asfalto si scioglie sotto i piedi. Il trucco si scioglie in faccia, i capelli sono impazziti per l’umidità: mi sento una strega. Il che non vuol dire che debba anche averne l’aspetto! In fondo basta poco… In questi mesi di calura ho messo a punto una strategia minimalista che mi permette di mantenere intatta la mia dignità, anche con queste temperature.

Il fondotinta l’ho bandito da parecchi mesi, specialmente quello liquido, ma anche quello compatto mi sembra soffocante. Persino una spolverata di cipria mi sembra eccessiva: ho la sensazione che alla prima stilla di sudore mi scivoli via dalla faccia, lasciandosi indietro solo lucidità. Per evitare il lucido, prima di tutto metto una quantità omeopatica della base antilucido di Smashbox; ne basta pochissima, solo sulla parte centrale del viso. Copro le imperfezioni con il correttore MUFE Invisible Cover, fissandolo con la cipria incolore di Kiko. Dò un velo di colore con la terra mat, Hoola di Benefit. Tra la base opacizzante e la cipria fissante, la mia pelle rimane fresca per parecchie ore, ma in caso dovessi vedermi lucida, l’Anti Shine di Smashbox si può riapplicare sopra il trucco, così non devo ripassare la cipria: yeah!

https://i0.wp.com/www.smashbox.com/images/products/415x430/SB_C525_430.jpg

https://i1.wp.com/www.makeupforever.com/products/media/catalog/product/cache/1/image/9df78eab33525d08d6e5fb8d27136e95/base/hd-concealer_P00006.png

Invisible Powder
https://i0.wp.com/www.benefitcosmetics.com/medias/sys_master/8798523293726.png

Anche sugli occhi il minimo indispensabile: l’immancabile primer, lo Shadow Insurance di Too Faced. Una dose abbondante di mascara non me la posso risparmiare a nessuna temperatura, quindi abbondo con il mio Bad Gal di Benefit. La matita invece è opzionale, in caso uso una matita marrone solo sulla palpebra.

https://www.toofaced.com/images/Product/medium/20036_1_.jpg

https://i1.wp.com/www.benefitcosmetics.com/medias/sys_master/8798503141406.png

I capelli li lego con una treccia, una coda o uno chignon, perché davvero non li sopporto sciolti, così lunghi e lanosi…

Bene, la dignità è salva, e la faccia pure! E in una manciata di minuti!

— malvidia

Annunci

Shampoo secco Batist (o Batiste?)

Ho sempre guardato lo shampoo secco con sospetto: non mi è mai piaciuto. Traumatizzata forse dal fatto che da piccola, quando mi ammalavo, i miei cercavano di non farmi lavare i capelli per non prendere freddo, e cercavano di propinarmi uno shampoo a secco. Poveri illusi… Ci hanno provato una volta e mai più. Sono passati vent’anni ma l’avversione mi è rimasta.

Fino a poco tempo fa, quindi, non lo consideravo nemmeno. Ma poi, visto che il tempo è poco, i miei capelli sono impegnativi e la mia frangia si sporca molto in fretta, e soprattutto visto che da Acqua & Sapone hanno le confezioni da viaggio… ho ceduto. Come al solito sono stata fregata dal mio amore per le mini taglie, non riesco a resistere ai formati compatti, mi sembrano così aggraziati! E così è venuto a casa con me lo shampoo secco della Batist

Continua a leggere

Morbide onde

Ultimamente mi faccio spesso dei boccoli come questi, che riscuotono sempre molto successo! Questo video è semplice e chiaro, persino io che sono poco pratica ho imparato subito!

Facile, vero? Io ho il ferro arricciacapelli della Babyliss da 28 mm, ma ora vorrei imparare a farmi i boccoli con la ghd Gold Classic che ho acquistato di recente ( per ora sono riuscita solo a bruciarmi un dito…).

— malvidia