Deborah – Thalasso Scrub Rigenerante

Non so se l’avete notato, ma il prodotto più difficile da reperire nella grande distribuzione è lo scrub per il corpo. Non capisco bene il perchè, ma tra supermercati, grandi magazzini, catene tipo Acqua & Sapone, la scelta è scarsa e spesso deludente. Andando in profumeria la scelta è senza dubbio più articolata, ma i costi mi lasciano perplessa: il famoso Talasso-Scrub di Collistar costa 45 € (bisogna dire che è un barattolone da 700 ml, però), e non riesco a non pensare che sto cedendo 50 sudatissimi euro per un barattolo di sale e olii vari. Infatti quando ho tempo mi preparo uno scrub casalingo con sale fino e olii nutrienti, come olio di mandorle o di karitè. Ma non ho sempre il tempo di fare intrugli tra il bagno e la cucina, quindi cerco sempre di avere uno scrub commerciale già pronto, per quelle volte (quasi tutte) in cui già trovare il tempo per fare lo scrub è un salto mortale.

Tra gli esfolianti che preferisco ci sono il L’Oreal Exfotonic e la Crema Corpo Esfoliante Deborah , entrambi ottimi ed efficaci. L’Exfotonic purtroppo non lo trovo quasi mai, anche se forse è quello che userei più volentieri perchè ha una texture molto piacevole, sembra quasi una mousse. Però sono sempre curiosa di provare cose nuove, quindi nella mia ultima incursione da Acqua & Sapone ho voluto provare il Thalasso Scrub della Deborah (misteri gaudiosi, sul sito in italiano non c’è), attirata dal fatto che fosse ricco di olii che avrebbero potuto nutrire la mia pelle super secca.

deborah-thalasso-scrub-rigenerante_4089276Il barattolo contiene 400 gr. di prodotto, ed è composto da grani di sale e olii di varia natura. Però il sale è sale grosso!

Ho provato ad usarlo, lo giuro: ma con tutti gli olii che contiene, gli enormi grani di sale mi scivolano via dalla pelle senza che io abbia il tempo di usarli. Esfoliazione, quindi, zero. La componente oleosa è comunque molto piacevole, quindi per rimediare ho aggiunto io del sale fino al barattolo, ottenendo un esfoliante che fa il suo lavoro: alla fine la pelle era morbida e liscia.

Certo che dover fare tutto questo pasticcio non mi ha fatto piacere. Peccato, perchè era promettente… Ma lo boccio del tutto.

Il prossimo che vorrei provare è l’esfoliante Geomar, ho letto ottime recensioni, e mi sembra che sia abbastanza facile da trovare e ad un prezzo contenuto!

— malvidia

Annunci

Collistar: collezione Milano e prova trucco

Ieri avevo una mezz’ora di tempo libero tra l’uscita dal lavoro e l’appuntamento con un’amica per un aperitivo. Alla ricerca di un latte detergente, sono entrata alla Coin dove una giovane donna dello stand Collistar mi chiede “Ciao, posso truccarti?”

E chi sono io per rifiutare?

In fondo il tempo non mi manca, la curiosità di provare nuovi prodotti nemmeno, ed è sempre interessante farsi truccare da chi lo fa per lavoro. Accetto senza esitazioni.

Continua a leggere

Catrice Eye Brow Stylist – matita per sopracciglia

Confesso: quando mi trucco, mi dimentico sempre le sopracciglia. Sarà la fretta, sarà che in genere mi finisco di mettere il mascara in ascensore mentre mi infilo una manica del cappotto, ma le lascio quasi sempre al naturale. Ovviamente vengono pinzettate senza pietà, visto che la natura non mi ha dotata di impeccabili ali di gabbiano. Né, per altro, mi ha regalato sopracciglia definite, e nemmeno simmetriche: un buchino qua, un’imperfezione là.

Quando me ne ricordo (ovvero quando non mi scapicollo fuori di casa all’ultimo secondo) basta poco per fare la differenza: da quando ho scoperto la matita per sopracciglia Eye Brow Stylist della Catrice, l’ala di gabbiano è un po’ più vicina. Per la modica cifra di 2,49 €, poi…

Continua a leggere

Elizabeth Arden su Vente Privée

È colpa sua.

Su Vente Privée è in corso una vendita di prodotti Elizabeth Arden: ho dovuto fare un ordine. I prezzi sono molto convenienti, e se frequentate un minimo gli outlet online saprete che i cosmetici (specialmente le marche di buon livello) scarseggiano.

Ho preso la maschera rivitalizzante “Peel & Reveal” (50 ml, 22 €), il detergente in schiuma 2 in 1  (150 ml, 10 €), il trattamento detergente 3 in 1 (150 ml, 12 €), la base idratante per il rossetto “Lip fix” (15 ml, 12 €).Sul make-up ho lasciato perdere, ne ho fin troppo. Le cure per la pelle, invece, non sono mai abbastanza.

Vi consiglio di affrettarvi prima che finisca tutto!

— malvidia

The lipstick effect

image

Piccoli eventi che marcano cambiamenti epocali: compro rossetti in quantità mai viste.

Sapete cos’è il lipstick effect? E’ una teoria di Estée Lauder, che sostiene che nei periodi di crisi economica le vendite del rossetto (oggetti di lusso ma con un prezzo contenuto) aumentano. E vista la crisi, sarebbe anche coerente.

Non compro più lucidalabbra, e se li acquisto scelgo quelli coprenti come rossetti. La bocca lucida in trasparenza non mi attira, cerco colori che si facciano notare, anche solo per la loro discrezione. Ma più spesso per la loro incisività.
Oggi ho comprato un fuxia e un corallo, nel frattempo continuo a espandere la mia collezione di rossi, e mi faccio tentare da qualche beige rosato più naturale.

Sono uscita dalla fase adoloscente dei lucidalabbra per finire dritta nei rossetti adulti. Mi sento adulta. Sono adulta.

E’ colpa del rossetto.

— malvidia

Ossessione del giorno: rossetto rosso

Il rossetto rosso per me è l’essenza assoluta del make-up, tutta la bellezza del trucco è concentrata lì.

Forse anche per questo, è stata la conquista più grande nel mio percorso cosmetico, quella che mi è costata più tempo: qualche anno fa non mi sentivo pronta. Provavo un rossetto in qualche tonalità fiammante e non ero io, quella riflessa nello specchio. Rinunciavo, tornando ai miei colori naturali e poco vistosi.

Poi ho iniziato ad avvicinarmi al rosso, prima nello smalto e poi, finalmente, nel rossetto, ed è stato Amore.

Adesso ho una decina di rossi che spaziano dall’arancione ad un bordeaux così scuro che sembra nero. Mi sento bellissima ogni volta che li indosso. Comunque, siccome i rossetti rossi e le scarpe nere non bastano mai, oggi sono ossessionata dalla necessità di comprare altri rossetti rossi.

Li voglio tutti.

— malvidia