Seche Vite – seconde (e terze) impressioni

Caro Seche Vite,

non ci siamo.

Ti ho cercato ovunque e ti ho voluto fortemente, ma ora che finalmente sei mio, mi deludi così. Lo smalto bordeaux della Sinful Colors che ho messo sabato, domenica aveva già una sbeccatura sul pollice destro, un graffio profondo sull’indice, e in generale appariva opaco e rovinato, consumato sulle punte nonostante al momento le mie unghie siano cortissime.

Avrei potuto pensare che fosse colpa dello smalto, anche se finora mi ero trovata bene; invece ieri sera ho scoperto che anche lo smalto grigio messo venerdì sui piedi ha una sbeccatura, proprio sull’alluce. Ribadisco che non ho fatto niente di impegnativo in questi giorni, ho portato sempre scarpe chiuse e non ho avuto lezione di ballo (può succedere che tra un passo e l’altro a me e al Prof si intreccino un po’ i piedi… con conseguenze sul mio smalto).

In generale, l’unica cosa positiva è che lo smalto si asciuga molto in fretta, questione di minuti e anche gli strati più spessi sono al sicuro. Però… Il resto non va per niente bene.

Ora ho cambiato lo smalto alle mani, ho messo il Nude it! di Essence, nella mia curiosità di provare l’effetto delle mannequin nails, e ho deciso di darti un’altra chance per dimostrarmi che sei degno di tutte le recensioni positive che ho letto per anni.

Perché, per ora, proprio non ci siamo. Se vorrai convincermi ad abbandonare il mio Whoosh! dovrai lavorare molto di più.

Sinceramente,

— malvidia

Annunci