Collistar: collezione Milano e prova trucco

Ieri avevo una mezz’ora di tempo libero tra l’uscita dal lavoro e l’appuntamento con un’amica per un aperitivo. Alla ricerca di un latte detergente, sono entrata alla Coin dove una giovane donna dello stand Collistar mi chiede “Ciao, posso truccarti?”

E chi sono io per rifiutare?

In fondo il tempo non mi manca, la curiosità di provare nuovi prodotti nemmeno, ed è sempre interessante farsi truccare da chi lo fa per lavoro. Accetto senza esitazioni.

Continua a leggere

Sopravvivere al caldo (e non perdere la dignità)

Non è che fa caldo: è che hanno aperto una succursale dell’inferno qui in Italia. Ho iniziato una convivenza simbiotica con il condizionatore, ma appena sono costretta ad uscire dalla mia glaciale isola felice, muoio. Io soffro il caldo già a maggio quando si superano i 25°, ora ne fanno 40 e sembra di vivere dentro un altoforno.

L’asfalto si scioglie sotto i piedi. Il trucco si scioglie in faccia, i capelli sono impazziti per l’umidità: mi sento una strega. Il che non vuol dire che debba anche averne l’aspetto! In fondo basta poco… In questi mesi di calura ho messo a punto una strategia minimalista che mi permette di mantenere intatta la mia dignità, anche con queste temperature.

Il fondotinta l’ho bandito da parecchi mesi, specialmente quello liquido, ma anche quello compatto mi sembra soffocante. Persino una spolverata di cipria mi sembra eccessiva: ho la sensazione che alla prima stilla di sudore mi scivoli via dalla faccia, lasciandosi indietro solo lucidità. Per evitare il lucido, prima di tutto metto una quantità omeopatica della base antilucido di Smashbox; ne basta pochissima, solo sulla parte centrale del viso. Copro le imperfezioni con il correttore MUFE Invisible Cover, fissandolo con la cipria incolore di Kiko. Dò un velo di colore con la terra mat, Hoola di Benefit. Tra la base opacizzante e la cipria fissante, la mia pelle rimane fresca per parecchie ore, ma in caso dovessi vedermi lucida, l’Anti Shine di Smashbox si può riapplicare sopra il trucco, così non devo ripassare la cipria: yeah!

https://i0.wp.com/www.smashbox.com/images/products/415x430/SB_C525_430.jpg

https://i1.wp.com/www.makeupforever.com/products/media/catalog/product/cache/1/image/9df78eab33525d08d6e5fb8d27136e95/base/hd-concealer_P00006.png

Invisible Powder
https://i0.wp.com/www.benefitcosmetics.com/medias/sys_master/8798523293726.png

Anche sugli occhi il minimo indispensabile: l’immancabile primer, lo Shadow Insurance di Too Faced. Una dose abbondante di mascara non me la posso risparmiare a nessuna temperatura, quindi abbondo con il mio Bad Gal di Benefit. La matita invece è opzionale, in caso uso una matita marrone solo sulla palpebra.

https://www.toofaced.com/images/Product/medium/20036_1_.jpg

https://i1.wp.com/www.benefitcosmetics.com/medias/sys_master/8798503141406.png

I capelli li lego con una treccia, una coda o uno chignon, perché davvero non li sopporto sciolti, così lunghi e lanosi…

Bene, la dignità è salva, e la faccia pure! E in una manciata di minuti!

— malvidia

Catrice Eye Brow Stylist – matita per sopracciglia

Confesso: quando mi trucco, mi dimentico sempre le sopracciglia. Sarà la fretta, sarà che in genere mi finisco di mettere il mascara in ascensore mentre mi infilo una manica del cappotto, ma le lascio quasi sempre al naturale. Ovviamente vengono pinzettate senza pietà, visto che la natura non mi ha dotata di impeccabili ali di gabbiano. Né, per altro, mi ha regalato sopracciglia definite, e nemmeno simmetriche: un buchino qua, un’imperfezione là.

Quando me ne ricordo (ovvero quando non mi scapicollo fuori di casa all’ultimo secondo) basta poco per fare la differenza: da quando ho scoperto la matita per sopracciglia Eye Brow Stylist della Catrice, l’ala di gabbiano è un po’ più vicina. Per la modica cifra di 2,49 €, poi…

Continua a leggere

Rediviva (e truccata)

Sto passando così tanto tempo a lavorare che non ho nemmeno una scusa per truccarmi né il tempo per comprare cosine nuove simpatiche (anche se qualche acquisto volante mi è scappato). Vergognoso che una che ha il blog cosmetico faccia questa scialba fine! I miei pennelli stanno lì a prender polvere, salvo rare eccezioni in cui ho talmente poco tempo che figuriamoci se riesco a strappare il tempo di fare due foto: di norma finisco di truccarmi in macchina, e non mi riferisco ad una passata di lucido.

La mattina sono talmente assonnata che a stento abbino i pantaloni alla camicia, qualunque cosa non sia essenziale viene rimandata ad altri momenti, che sembrano non arrivare mai. Gli ultimi finesettimana sono passati in un coma di pioggia e lavoro.

Ma adesso basta! La primavera è qui, e i primi giorni di caldo mi ispirano a scoprirmi, a muovermi e a mettere un po’ più di cura nel mio aspetto, dopo il letargo invernale! Quindi, un trucco realizzato qualche tempo fa, che però è adatto al mood primaverile! Delicato, sui colori pastello, ma reso incisivo dall’eyliner nero.

Continua a leggere

Ispirazione – labbra bicolori

Quando è fatto in modo relativamente discreto mi attira molto: due tonalità dello stesso colore, o due colori molto ben armonizzati… A occhio e croce direi che il colore più scuro sta meglio sul labbro inferiore, e che è d’obbligo che i due rossetti siano simili come consistenza e finitura, non credo che con un rossetto completamente mat e uno lucido si ottenga un risultato buono, non legano abbastanza: se i colori sono diversi, qualcosa li deve accomunare.

Continua a leggere

Elegantissimi – gli Arcobaleni di Neve Makeup

Mettiamo in chiaro una cosa: io vado pazza per i colori, specialmente quelli accesi. Non nel senso che mi vesto e mi trucco come un clown, però non ho paura di mettermi un vestito verde prato, uno smalto arancione o un ombretto blu elettrico (magari non insieme…).

Però, nonostante la mia collezione di ombretti dai colori stravaganti, nel mio cuore i neutri hanno un posto speciale. Quei colori che ti fanno sentire sempre curata, chic, mai fuori posto o eccessiva, che indossi volentieri al lavoro, all’aperitivo con le amiche o quando vai a conoscere i genitori di lui. Quelle sfumature trasudano eleganza.

Quando mi è giunta voce che la Neve Cosmetics aveva creato una palette dal nome “Elegantissimi“, sapevo che doveva essere mia. E così è stato: me la sono regalata per Natale.

Continua a leggere